Kurz:costringerci sui migranti non aiuta

on . Postato in news

Queste sono le proposte di Sebastian Kurz: "Stop alle quote che non funzionano, aiuti a casa loro e, se necessario, anche con un intervento militare".

A fronte delle dure parole del neo cancelliere austriaco, Bruxelles continua a mantenere la sua posizione e a puntare alla riforma di Dublino entro giugno.
"Forzare gli stati membri ad accettare i rifugiati non aiuta l'Europa", ha dichiarato Kurz in un'intervista alla Bild am Sonntag e, ha precisato, "se continuiamo su questa strada, divideremo solo ulteriormente l'Ue e gli stati membri dovranno decidere da soli se e quante persone prendere".
Chiaro e netto il messaggio austriaco a Bruxelles: stop al sistema attuale di accoglienza, perché "la strada presa nel 2015 è sbagliata".
I migranti devono essere aiutati a casa loro: "se non è possibile, allora in aree sicure nel loro continente che l'Ue deve sostenere e forse anche organizzare e appoggiare militarmente".
In attesa di vedere cosa farà Vienna al tavolo Ue La Commissione Ue ha rimbalzato le dichiarazioni di Kurz.
Il commissario Dimitri Avramopoulos ha però tenuto a ribadire ai media tedeschi del gruppo Funke che "non possiamo accettare lo status quo", perché "la solidarietà non può essere solo parziale".

Studio Europa

Lo Studio Europa è lo studio radiofonico della Rappresentanza. Lo studio radio permette a tutte le emittenti radiofoniche che lo richiedano di registrare, montare e trasmettere, in diretta o in differita, programmi incentrati sull'Unione europea. Cliccando qui sotto potete trovare le trasmissioni di 22 minuti – Una settimana d'Europa in Italia e Un Libro per l'Europa.

http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/index_it.htm