Pace, sicurezza e creazione posti di lavoro: l'UE propone un partenariato rafforzato con l'Africa

on . Postato in news

La Commissione europea e l'Alta rappresentante/vicepresidente hanno presentato nella giornata di ieri 4 Maggio un quadro d'azione destinato a rafforzare il partenariato strategico tra l'Europa e l'Africa per una maggiore prosperità e stabilità nei due continenti.

La comunicazione presenta proposte innovative in una serie di settori chiave quali pace e sicurezza, migrazione, creazione di posti di lavoro ed energia. Essa mira a intensificare la fruttuosa cooperazione esistente fra i due continenti, nella prospettiva del vertice UE-Africa che si terrà nel novembre di quest'anno e che porrà un accento particolare sui giovani.
"L'Europa ha bisogno di un'Africa forte e i nostri cittadini hanno bisogno della nostra amicizia" ha dichiarato l'Alta rappresentante/vicepresidente Federica Mogherini", "Solo unendo le forze e collaborando potremo offrire ai giovani un futuro più sicuro e pacifico. Oggi la nostra attenzione non è rivolta a ciò che possiamo fare per l'Africa, ma a ciò che possiamo fare insieme ad essa."
Sono stati definiti tre obiettivi per la costruzione di un'alleanza UE-Africa che consenta di far fronte a una serie di sfide globali e regionali comuni:
- un più forte impegno reciproco e una più intensa cooperazione a livello bilaterale e sulla scena internazionale, sulla base di valori e interessi comuni
- sicurezza, a terra e in mare, e lotta contro le minacce transnazionali
- sviluppo economico sostenibile e inclusivo in Africa, per creare i posti di lavoro di cui ha bisogno il continente.
Vengono proposte azioni concrete in due settori di intervento principali.
Il primo mira ad instaurare Stati e società più resilienti grazie a una più stretta cooperazione e ad interventi volti a prevenire i conflitti e a migliorarne la gestione, a rafforzare i sistemi di governance e a gestire la migrazione e la mobilità.
Il secondo mira a creare nuovi e migliori posti di lavoro, specialmente per i giovani. Vi si delineano proposte concrete per attrarre investimenti responsabili e sostenibili, ad esempio con la recente proposta relativa a un piano per gli investimenti esterni, che dovrebbe mobilitare fino a 44 miliardi di EUR di investimenti privati. Altre proposte riguardano la cooperazione nei settori delle energie rinnovabili, dell'agricoltura e dell'economia blu, o ancora il progresso delle conoscenze e delle competenze. Ad esempio, la Commissione propone di creare uno strumento a favore della gioventù africana destinato ad ampliare il campo di applicazione del programma Erasmus+, o di sostenere l'innovazione digitale in Africa.
La comunicazione congiunta sarà ora presentata al Consiglio e al Parlamento europeo.
La Commissione ha inoltre presentato il proprio approccio "Digital4Development", che offre spunti su come promuovere le tecnologie dell'informazione e della comunicazione nei paesi in via di sviluppo e integrare la digitalizzazione nella politica di sviluppo dell'UE.

Studio Europa

Lo Studio Europa è lo studio radiofonico della Rappresentanza. Lo studio radio permette a tutte le emittenti radiofoniche che lo richiedano di registrare, montare e trasmettere, in diretta o in differita, programmi incentrati sull'Unione europea. Cliccando qui sotto potete trovare le trasmissioni di 22 minuti – Una settimana d'Europa in Italia e Un Libro per l'Europa.

http://ec.europa.eu/italia/studio_europa/index_it.htm